FAC-SIMILE PERIZIA DI STIMA DI IMMOBILE PER CONFERIMENTO IN UNA SOCIETA'

In data ................ il Dott............................Presidente della ..................... con sede in .........................Via................... n°.................., rivolgeva istanza al Presidente del Tribunale Civile e Penale di ...................... affinché, ai sensi dell’articolo 2343 C.C. fosse nominato un esperto per la redazione della perizia giurata del ramo aziendale ......................................., che la società istante si appresta a conferire in altra società.

Il Presidente del Tribunale di ..........................., con successivo provvedimento procedeva alla nomina dell’esperto nella persona del sottoscritto Dott./Rag. ............................... con studio in .............., Via...............................

In data............................la suddetta società confermava formalmente l’incarico per procedere alla valutazione peritale di tale ramo aziendale.

Il sottoscritto, al fine di assicurare tempestiva esecuzione della perizia, si è avvalso dell’opera di collaboratori designati nelle persone dei professionisti ...............................................................

Il Perito desidera esprimere un vivo apprezzamento per la valida ed efficiente collaborazione del personale della ..............

La presente perizia è composta da una parte, che costituisce parte integrante della perizia stessa. La presente relazione di stima è relativa al conferimento di un bene immobile e la valutazione di denaro.

 

 

 

II         OGGETTO E FINALITA’  DEL CONFERIMENTO

 

 

Oggetto del conferimento: La perizia ha per oggetto la valutazione di un bene immobile di proprietà della famiglia ………............

Tale bene verrà conferito in una nuova società da costituirsi.

 

Finalità dell’operazione: La conferente ha donato questo bene al fine di costituire una società di capitali di tipo cooperativistico avente finalità non lucrative.

 

Data di riferimento della stima: Il valore del bene immobile oggetto di conferimento è determinato dal suo attuale valore di mercato alla data del 30 giugno 2002. La perizia è pertanto da ritenersi adeguata a tali valori. 

  

III       SOGGETTO CONFERENTE

 

 

Dati identificativi della conferente: La conferente è la famiglia.....................................con sede a ..........................., Via............................, città ……………..

 

 

 

IV       IL BENE  OGGETTO DI CONFERIMENTO

 

 

Identificazione del bene conferito: Trattasi di un bene immobile relativo ad una villa ……………………………….

 

Insediamento del bene conferito:  localizzato nel comune di ....................................

 

Situazione patrimoniale: La valutazione del bene oggetto di conferimento fa riferimento alla situazione riportata nell’atto di donazione del   notaio Dott. ..................................

Il perito ha inoltre ritenuto opportuno esaminare i valori catastali e di mercato del bene oggetto della donazione.

 

 

 

V      ATTIVITA’ CONFERITE

 

 

Elenco dei beni conferiti: 

 

Fabbricati civili …………………...

Terreni con destinazione ……………….

Liquidità monetaria…………………..

 

Considerazioni generali: L’articolo 2343 C.C. richiede che l’esperto nominato dal Presidente del Tribunale per l’effettuazione della stima del bene oggetto di conferimento predisponga una relazione contenente la descrizione dei beni conferiti, i criteri di valutazione adottati, il valore ad essi attribuito, nonchè l’attestazione che il valore attribuito non risulti inferiore al valore nominale, aumentato dell’eventuale sovrapprezzo, delle azioni o quote emesse a fronte del conferimento.

Il disposto del Codice Civile contiene un espresso “rinvio alla tecnica” in quanto la persona designata dal Tribunale deve essere un “esperto”; il legislatore non ha indicato quali criteri l’esperto debba seguire, nel presupposto che egli debba avvalersi di norme tecniche di generale accettazione in materia di valutazione dei beni.  I criteri potranno essere diversi a seconda delle singole fattispecie oggetto di perizia.

Nel caso specifico del conferimento di beni immobili, il perito dovrà tener conto in modo particolare delle norme contenute nell’articolo 2343 C.C., le quali mirano a tutelare gli interessi dei creditori sociali e dei futuri acquirenti delle azioni o quote emesse in occasione del conferimento, nonché dei soci della società conferitaria.

E’ pertanto opportuno procedere comunque ad una valutazione con il metodo patrimoniale che risponde in modo più attinente alle caratteristiche di valore, anche artistico, del bene conferito.

 

 

 

VI      CRITERIO DI VALUTAZIONE

 

 

Scelta del metodo patrimoniale quale criterio di valutazione

 

Per la valutazione del bene di cui in oggetto il metodo patrimoniale è da preferirsi, rispetto agli altri criteri di valutazione quali i metodi reddituale, finanziario e misto patrimoniale reddituale, perché basato  sul principio dell'espres­sione dei valori correnti dei singoli beni attivi che sono stati donati con atto pubblico del notaio Dott. ……………………………….. Si ha pertanto che:

·      i beni conferiti sono valutati ai valori di mercato;

·      le liquidità  monetarie sono esposte al valore nominale.

 

 

 

VII     METODOLOGIE DI VERIFICA UTILIZZATE

 

 

Il sottoscritto perito ha eseguito approfondite ricerche documentali presso le conservatorie dello Stato e  archivi privati al fine di avere un’idea di quello che è il valore, anche storico, dei beni oggetto della valutazione. Per le  metodologie di controllo dei valori si è avvalso anche della collaborazione professionale dei seguenti consulenti………………………… per lo svolgimento del proprio lavoro.

Inoltre, sono stati richiesti ed esaminati i documenti di carattere generale necessari ad acquisire le informazioni di base relative al conferimento oggetto di valutazione presso gli uffici del Registro di …………………...

 

 

           

VIII    VALUTAZIONE DEL BENE CONFERITO

 

 

Valutazione con il metodo patrimoniale: Ai fini della valutazione del bene con il metodo patrimoniale si è proceduto per le :

 

Immobilizzazioni materiali:

 

a)      Fabbricati ad uso civile: valutazione ai valori di mercato dei beni immobili

b)      Terreni pertinenziali ai beni della voce a): valutazione ai valori di mercato

 

Disponibilità liquide:

 

a)      deposito bancario su c/c n……….. presso la banca…………… agenzia…………… c.a.b…………..a.b.i……………….di………………

 

 

 

IX      CONCLUSIONI

 

 

Per la stima del valore del bene conferito ...................……………….di proprietà della famiglia………....................... si è adottato il metodo patrimoniale. Il metodo in esame ha condotto alla determinazione dei seguenti valori netti di conferimento:

 

·      metodo patrimoniale

 

Alla luce dei risultati ottenuti si ritiene che il valore attribuibile al bene oggetto di conferimento sia pari a  euro .......................................

Il perito inoltre attesta, ai sensi del disposto dell’articolo 2343, I° comma, Codice Civile, che a fronte del conferimento del bene indicato non potranno essere emesse azioni il cui valore nominale, aumentato dell’eventuale sovrapprezzo, ecceda l’importo di ......................... milioni di euro.